Adrano: 19enne ucciso, ci sono 5 fermi

Sono in tutto cinque le persone fermate per l’omicidio del 19enne Rosario Ranno, morto venerdì sera durante una rissa nella villa comunale di Adrano. Si tratta di tre minorenni di 17 anni, e di un maggiorenne di 19 anni, Alfio Scarvaglieri. Mentre per Agatino Santangelo di 20 anni rimasto ferito con un coltello, alle spalle, sono stati disposti i domiciliari con l’accusa per rissa. I minorenni sono stati condotti presso il centro di prima accoglienza di via Franchetti, mentre Scarvaglieri è stato condotto nella casa circondariale di Catania.

Secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori Ranno e Santangelo con le rispettive fidanzate si sarebbero incontrati all’interno della villa comunale, in occasione della festa patronale, successivamente avrebbero iniziato a parlare con i minorenni. Da qui sarebbe scaturita la rissa che poi sarebbe degenerata fino all’accoltellamento a morte di Ranno. Ancora da accertare chi abbia inferto il colpo mortale. I quattro indagati per omicidio si sono detti estranei alla vicenda. Il sindaco di Adrano, Giuseppe Ferrante ha deciso di annullare spettacoli e fuochi d’artificio previsti per oggi e domani. Fino al giorno in cui si svolgeranno i funerali, decretando anche i lutto cittadino per il giorno dei funerali.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.