Ritrovato in un porto egiziano il motopesca siciliano scomparso

Dopo una settimana di inutili ricerche effettuate dalle Capitanerie di Porto di diversi Paesi rivieraschi, il motopesca “Fatima II” di Portopalo è stato trovato nello scalo marittimo di Rashid, 65 km a est di Alessandria in Egitto. Il mistero permane poiché è stata trovata soltanto l’imbarcazione mentre non si hanno notizie sul comandante Gianluca Bianca, di Siracusa, e dei tre marinai che si sarebbero ammutinati.

E’ lo stesso proprietario del motopesca Giovanni Maiorana a confermare che “a bordo non è stato trovato nessuno”.

Oltre al comandante, a bordo del “Fatima II” c’erano tre stranieri, due egiziani e un tunisino, accusati dai tre naufraghi siracusani salvati dalla Guardia costiera italiana a bordo di due gommoni,

il procuratore capo della Repubblica di Siracusa Ugo Rossi che, insieme con il sostituto Tommaso Pagano, sta coordinando l’indagine avviata sulla vicenda ha affermato che “Ovviamente il ritrovamento del motopesca, senza nessuno a bordo, è un fatto rilevante, estremamente, ma non è possibile prefigurare un unico scenario e continuiamo a indagare in tutte le direzioni. Certo è, comunque, che quel peschereccio lì qualcuno deve averlo portato“…

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.