Regione Siciliana, per "limitare" gli sprechi si insedia nuovo ufficio speciale

La Regione Siciliana volge al termine, se come sembra si andrà alle elezioni regionali in ottobre, ma non terminano gli sprechi. Questa volta è il turno di un nuovo “ufficio speciale” di fresca nomina e che viene a sostituire un precedente analogo che -senza risultato- ha visto scadere il suo naturale mandato.

La nuova struttura è destinata a occuparsi di “riduzione dei consumi di energia ed efficientamento (? ndr) degli usi finali di energia”. Al vertice della nuova struttura Raffaele Lombardo ha nominato Salvo Cocina, già alla guida dell’ufficio dell’ “energy manager”, ufficio scaduto per esaurimento del mandato naturale. E che in effetti poco ha fatto per “efficientare” (a volte è bello il burocratichese) gli sprechi energetici regionali.

L’ufficio speciale consentirà di risparmiare (forse) in cambio di un incarico a dirigente di terza fascia (compenso lordo da 75 mila euro annui), incarico che viene rinnovato a chi finora non si sa bene che “numeri” abbia consegnato in cambio.  In nuovo ufficio speciale ha un mandato biennale. Peraltro lo stesso Salvo Cocina è anche commissario per l’Ambiente (Arpa), altro incarico e altro bonus.

Il tutto venendo meno alla stessa Legge Finanziaria Regionale che prometteva tagli e riduzione degli uffici speciali.

Luigi Asero

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.