Crisi: si impicca un altro disoccupato a Paternò

Anche oggi si allunga la lista di vittime della crisi, tante, troppe ormai. A morire oggi, impiccato a una trave in casa è stato un bracciante agricolo disoccupato di Paternò. Salvatore Ingrassia, 32 anni, una bimba di 8 anni cercava lavoro -sempre saltuario- ma da mesi ormai non riusciva a trovare nulla. Così in un momento in cui si è trovato solo a casa ha preso la tragica decisione.

Al ritorno a casa ne ha trovato il corpo il cognato che ha subito contattato Carabinieri e 118. Ma il personale dell’ambulanza non ha potuto far altro che constatare l’avvenuto decesso.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.