Mario Biondi e Pino Daniele, conclusi i tour siciliani dei due big

di Valeria C. Giuffrida

Si sono appena conclusi i “tour siciliani” di due grandi big della musica nostrana. Il primo a toccare la Sicilia con tre date di successo, è stato Mario Biondi, che tornato in “Patria” ha gremito i teatri di Agrigento, Palermo e Catania, con una performance che ai più, che magari l’ avevano seguito in tour l’ estate scorsa, poteva sembrare più scarna.

In realtà si trattava di pura illusione ottica. Se a primo impatto la compagine poteva sembrare più  affilata, in realtà, a concerto iniziato si capiva che non era assolutamente come poteva apparire. Accompagnato sul palco dagli Italian Jazz Player, il nostro crooner per eccellenza ha dato largo spazio al suo ultimo lavoro “Due”, un album doppio costituito da duetti eccellenti, perché fondati sul talento di artisti di grande valore, ai quali Biondi ha voluto dare larga visibilità. L’ alto livello della performance, trova il suo picco, nel medley che Mario Biondi interpreta ricordando le grandi voci che ci hanno lasciato, da Michael Jackson a Whitney Houston, passando, ovviamente per Lucio Dalla.

E dopo Biondi è stata la volta di Pino Daniele, una sorta di passaggio di testimone tra amici, visto che i due  hanno duettato nel penultimo disco del cantautore napoletano. Daniele al Teatro Metropolitan di Catania ha regalato ai presenti una serata di grande musica, iniziata con un medley di alcuni dei suoi più grandi successi. Poi largo spazio al nuovo lavoro “La grande Madre”. Il tour segna una svolta importante per  “L’Uomo in Blues”; l’artista napoletano, infatti, abbandona le grandi major per affidarsi ad una etichetta indipendente, la Blue Drag, per la promozione di questo album.

Il cd che si è subito piazzato ai vertici delle classifiche ed anticipato dal brano “Melodramma” purtroppo stride coi brani più datati del cantautore napoletano.

La genialità innovativa del vecchio Pino Daniele, viene a mancare nella stesura delle nuove canzoni, francamente ci manca non poco il guizzo geniale di brani come “Je so pazz” o “Napule è”, piuttosto che “A me me piace ‘O blues”.

La performance catanese di Pino Daniele, rimane sempre di grandissimo livello, anche se il cantautore pecca di poca dialettica col pubblico.

In questo mese ed in quello a seguire, ancora grandi nomi della musica italiana arriveranno in Sicilia, accoppiata d’eccezione quella di Daniele Silvestri e Pino Marino insieme per un mix di teatro- canzone. I due ci porteranno dentro uno show unico e irripetibile, mostrandocene prima di tutto la rocambolesca preparazione. Una sequenza di stili dove a guidare i giochi sembra essere una voce registrata e dove l’improvvisazione e l’eclettismo nascondono una macchina narrativa, saranno il 12 al Metropolitan di Catania.

Successo per Fiorella Mannoia, sia per il tour già partito che per il cd “Sud”, la grande artista sarà in Sicilia dove gode di uno zoccolo duro di fan il 26 aprile sul palco del Politeama di Palermo e il 27 al Metropolitan di Catania.

Sarà poi la volta di un’altra rossa che sta conquistando sempre più consensi con la sua bravura. Noemi sarà protagonista il 17 aprile al Teatro Dante di Palermo e il 18 all’ Auditorium del Centro Fieristico “Le ciminiere” di Catania.

Il 21 aprile, spazio all’eclettico Caparezza in concerto al Palacatania.

Ancora musica, con la giovane promessa Marco Mengoni, il suo tour sarà in Sicilia a maggio il 4 al Metropolitan di Catania e il 5 al Politeama di Palermo.

Tutta questa grande musica farà da battistrada alla stagione estiva della “Musica e Suoni” di Nuccio La Ferlita che sin da adesso si preannuncia ricca di artisti: il primo nome importante  è quello di Laura Pausini che torna in Sicilia, il 21 luglio al Velodromo di Palermo.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.