Il procuratore Pasquale Pacifico nel mirino della mafia

I carabinieri hanno scoperto un progetto criminale di un attentato ai danni del sostituto procuratore Pasquale Pacifico, della direzione distrettuale antimafia di Catania. L’attivita’ investigativa e’ stata diretta dai magistrati della Procura della Repubblica di Messina, che ha la competenza sui reati che coinvolgono i magistrati di Catania, in stretta sinergia con quelli della Procura della Repubblica di Catania. Il provvedimento e’ stato notificato ieri sera dai carabinieri del Comando provinciale di Messina a Orazio Finocchiaro, 40 anni appartenente del clan dei “Cappello-Carateddi” che secondo l’accusa avrebbe mandato l’ordine all’esterno…

Leggi tutto

"Così è (se vi pare)", in scena a Catania il 25 marzo

Così è (se vi pare), esemplare indagine in tre atti che provoca e contrappone due “teatri”, è definita dall’autore una parabola. Un’intera città di provincia si unisce a condurre un’inchiesta su due personaggi assai grigi ma consapevoli di essere “diversi”: il signor Ponza e sua suocera, la signora Frola, che si accusano reciprocamente, con molta dolcezza, di essere pazzi perché intrattengono rapporti diversi con la stessa persona, considerata dall’uomo una seconda moglie, dalla donna, sua figlia e prima moglie dell’uomo. L’inchiesta assume toni inquisitori e crudeli da parte dei benpensanti…

Leggi tutto

Asso.ne Siciliana della Stampa e Gus Messina incontrano procuratore Lo Forte

Il segretario provinciale dell’Associazione Siciliana della stampa di Messina Giuseppe Gulletta ed il presidente del Gus Sicilia, Francesco Di Parenti, hanno incontrato il Procuratore della Repubblica di Messina  Guido Lo Forte. Oggetto dell’incontro la situazione degli uffici stampa nella Pubblica Amministrazione. Nel corso dell’incontro i due rappresentanti sindacali hanno messo a fuoco la normativa del settore anche alla luce delle ultime sentenze emesse in materia di concorsi, riscontrando notevole interesse da parte del procuratore. A conclusione dell’incontro Gulletta e Di Parenti hanno preannunciato a Lo Forte la presentazione di un…

Leggi tutto

Caltagirone: approvati provvedimenti urbanistici e debiti fuori bilancio

Con la seduta di ieri, mercoledì 21 marzo, il Consiglio comunale di Caltagirone ha chiuso i propri lavori,  dato il “rompete le righe” per le imminenti elezioni amministrative. Dopo un minuto di raccoglimento per le vittime di Tolosa, l’assise ha approvato all’unanimità il regolamento per l’adozione delle aree di verde pubblico, a maggioranza un debito fuori bilancio di 366mila euro e all’unanimità altri due debiti fuori bilancio di ammontare inferiore ai duemila euro ciascuno. Via libera a larga maggioranza alla perequazione aree Prusst (che stabilisce un contributo del 5 per…

Leggi tutto