Si muore ancora di maltempo, piove sulla Protezione Civile

Non tende a placarsi l’ondata di gelo che sta mettendo in ginocchio la nostra penisola e gran parte dell’Europa. Ai disagi patiti da Roma e amplificati dalla querelle tra il sindaco Alemanno e il capo della Protezione Civile Nazionale prefetto Gabrielli, si aggiungono le voci di centinaia di pendolari bloccati, di scuole e uffici chiusi, di nuovi morti soprattutto. Oggi ad Avezzano è stato trovato cadavere un camionista 68enne parcheggiato in un’area di sosta, il riscaldamento della cabina non è stato sufficiente a salvarlo dal gelo. Un settantenne ha perso la…

Leggi tutto

Trovata morta l'argentina Jazmin De Grazia

ARGENTINA – La modella e presentatrice Jazmin De Grazia, 27, è stata trovata morta ieri pomeriggio nella vasca da bagno del suo appartamento nel quartiere di Recoleta a Buenos Aires. La polizia chiamata dal fidanzato di lei ha accertato la presenza nella casa di sostanze stupefacenti, ma un’amica e la famiglia smentiscono categoricamente che ne facesse uso.  A scoprire il cadavere  è stato il suo fidanzato che minuti prima aveva ricevuto una telefonata dalla modella, che lo avvertiva di sentirsi male. Raggiunta la casa, ha dovuto forzare la porta con l’aiuto di un…

Leggi tutto

Nuovi equilibri nella guerra del gas – Prima parte

Con questo articolo, inizia la sua collaborazione con la Voce dell’Isola, Matteo Cazzulani giornalista esperto di Europa dell’Est ed autore del libro “La Rivoluzione Arancione” dedicato alla vicenda ucraina. I suoi articoli ci aiuteranno a seguire meglio le dinamiche dell’energia e dei poteri che dietro queste dinamiche si nascondono, forse anche perché i mass media tradizionali sono sensibili alle sponsorizzazioni delle società energetiche… (Marco Di Salvo)  Per allentare la dipendenza dalla Russia, la Moldova vara contratti con l’Azerbajdhan, l’Ucraina ripara su Turchia e carbone, e la Polonia punta su nucleare,…

Leggi tutto

I fuochi del Duomo

Con i fuochi del Duomo inizia il giro interno. Centinaia di migliaia di persone per le vie di Catania, come consuetudine moltissimi forestieri e stranieri per la festa della Santa Patrona. Giro che probabilmente si concluderà nella mattinata del 6 febbraio. Il maltempo concede brevi tregue e consente quindi alla festa di proseguire, malgrado il freddo intenso. Di seguito alcune immagini scattate fra la gente.

Leggi tutto