Cagliari, guida e fa a pugni, ma è cieco

Agenti della Polizia di Carbonia hanno scoperto e denunciato un ‘falso’ cieco che guidava l’auto, il quale dopo un incidente stradale ha picchiato un finanziere e i carabinieri.

La storia in realtà inizia il 16 giugno del 2003 C.G. 42enne di Gonnesa (Carbonia-Iglesias) aveva presentato alla Commissione medica dell’Asl di Carbonia una istanza per il riconoscimento dell’invalidita’ civile per ”grave deficit visivo bilaterale” e il 21 ottobre dello stesso anno, la Commissione si era pronunciata in merito dichiarando, che C.G. era affetto da ”grave deficit visivo bilaterale da vitroretinopatia familiare” e riconoscendo allo stesso l’invalidita’ totale e permanente al 100%. Quindi l’Inps di Iglesias aveva concesso a C.G una pensione di invalidità civile di 449,90 euro.

Il 27 aprile del 2007, C.G. pero’ fu arrestato dai Carabinieri di Gonnesa perché responsabile di lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, rapina impropria e danneggiamento e condannato a tre mesi di reclusione. L’uomo infatti era alla guida di un’auto quando per questioni di viabilità aveva un alterco con dei trasportatori e per pacificare gli animi, intervenne un appuntato della Guardia di Finanza fuori servizio che però subì dall’invalido, prima una serie di offese e poi una vera e propria serie di pugni sul volto che ruppero gli occhiali da vista del militare. Ma l’ira di C.G. non si fermò neppure all’arrivo dei Carabinieri e reagì violentemente nei confronti di entrambi. Oggi la conclusione del procedimento con l’avvio del fascicolo all’autorità giudiziaria.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.