La Voce della Rete: Rifiuti in Sicilia, è allarme rosso

Tp24, sito di informazione del trapanese lancia l’allarme. Che potrebbe non essere riferito solo alla Sicilia occidentale nelle prossime settimane. Stop da oggi alla raccolta dei rifiuti solidi urbani nel Trapanese. I sinda­ci dei Comuni di Valderice, Alcamo, Castellammare, Favignana, Custonaci, San Vito, Calatafimi, Erice, Buseto, Paceco e Pantelleria, oltre al commissario di Marsala, infatti, hanno già firmato l’ordinanza che sospende, da oggi, la raccolta degli Rsu (rifiuti solidi urbani), considera­to che la discarica di Borranea è chiusa perché satura. A Trapani l’or­dinanza dovrebbe venire firmata in giornata. Per coloro…

Leggi tutto

Un anno di silenzio sulla chiusura della tratta ferroviaria Alcamo-Trapani Via Milo

Andare da Trapani a Palermo in treno è ormai quasi impossibile. Dal 25 febbraio dello scorso anno ad oggi la tratta ferroviaria che unisce Trapani ad Alcamo Via Milo chiusa per un cedimento strutturale della sede ferroviaria non è mai stata riaperta. Nonostante le proteste del Comitato dei Pendolari Siciliani e le varie interrogazioni parlamentari Rete Ferroviaria Italiana, che gestisce per conto del Gruppo  Ferrovie dello Stato

Leggi tutto

La tempesta infuria, con lievi miglioramenti

Gravi i danni già provocati dalla tempesta di Natale che nelle ultime ore ha toccato anche l’Italia creando momenti di gravissimo disagio in Liguria come in altre località. La paura forse più grande a Genova Pontedecimo dove una frana giovedì si è abbattuta su due condomini, non ci sono state vittime per fortuna ma diciannove famiglie

Leggi tutto

Si stringe il cerchio attorno a Matteo Messina Denaro

Si stringe il cerchio attorno a Matteo Messina Denaro considerato numero uno di Cosa Nostra. Questa mattina in provincia di Trapani la Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza, Direzione investigativa antimafia (Dia) e Ros, hanno portato a termine un’operazione antimafia, dove sono stati eseguiti trenta provvedimenti di arresto, emessi dal gip di Palermo, che riguardano esponenti di spicco del clan di Matteo Messina Denaro e in particolare

Leggi tutto

Imprenditore ucciso a Marsala, delitto di mafia?

Un omicidio è stato scoperto oggi a Marsala, la vittima è un 67 enne del luogo, Baldassarre Marino, ucciso con diversi colpi d’arma da fuoco. Marino è stato rinvenuto all’interno della sua auto, una Opel Astra, parcheggiata in contrada San Peri alla periferia della cittadina trapanese. Marino era titolare di un’azienda di calcestruzzi e in passato era stato coinvolto in indagini per mafia. Sull’auto è stata lasciata, presumibilmente dal killer, una croce fatta con tralci di vite. I dipendenti di una rimessa di camion, nei pressi della quale è stata…

Leggi tutto

Oltre un miliardo di beni al vento, maxi-sequestro della DIA di Palermo

Enorme sequestro di beni a Palermo, sotto mira della Direzione Investigativa Antimafia di Palermo il re dell’eolico Vito Nicastri. L’impero di Nicastri è stato congelato in quanto Nicastri è considerato uomo vicino al super latitante Matteo Messina Denaro. Gli investigatori sono entrati in azione all’alba agendo in ben quattro regioni: Sicilia, Lombardia, Calabria e Lazio. Ben 43 tra società e partecipazioni finanziarie, 66 i rapporti finanziari (conti correnti, polizze, depositi, carte di credito). Ingente il patrimonio immobiliare con 98 proprietà tra ville, terreni, palazzine, magazzini; altre 7 tra autovetture e…

Leggi tutto

Ancora un incidente sulla A29. Disagi

Maxi tamponamento nella tarda mattinata di oggi all’interno della galleria “Isola delle Femmine” sull’autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo. Non ci sarebbe notizia di feriti a causa del tamponamento a catena che avrebbe coinvolto quattro veicoli. La Polizia Stradale, che sta effettuando i rilievi, ha limitato temporaneamente la circolazione alla sola corsia di sorpasso in attesa di sgomberare i mezzi e ripulire la sede stradale.  

Leggi tutto

Alcamo: slitta processo perché manca la scorta

Non è la prima volta che accade e questa volta il presidente della sezione penale del Tribunale di Trapani, d.ssa Alessandra Camassa, nell’annunciare in udienza lo slittamento del processo ha comunicato che invierà al DAP copia del verbale. Il processo “Dioscuri” vede imputati diversi esponenti  della cosca mafiosa di Alcamo che non sono stati accompagnati in aula per assenza di mezzi e personale addetto della Polizia Penitenziaria. La d.ssa Camassa ha fatto notare che il problema si è già presentato in occasione di altri processi e pertanto ha deciso di…

Leggi tutto