La tempesta infuria, con lievi miglioramenti

Gravi i danni già provocati dalla tempesta di Natale che nelle ultime ore ha toccato anche l’Italia creando momenti di gravissimo disagio in Liguria come in altre località. La paura forse più grande a Genova Pontedecimo dove una frana giovedì si è abbattuta su due condomini, non ci sono state vittime per fortuna ma diciannove famiglie

Leggi tutto

Regione Lombardia cerca soluzione a disagi sulla Milano-Venezia

L’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità della Lombardia Maurizio Del Tenno ha dato mandato a Trenord e agli uffici dell’Assessorato alle Infrastrutture di trovare in tempi brevi una soluzione atta a limitare i disagi legati ai tagli che la Regione Veneto effettuerà lungo la tratta ferroviaria Milano-Venezia. “Abbiamo detto al Veneto che siamo disponibili a contribuire economicamente – ha spiegato l’assessore Del Tenno – e abbiamo presentato un progetto che valorizzerebbe i collegamenti interregionali tra Milano e Venezia. Devo ammettere che non sono fiducioso: se i tagli dovessero essere confermati,…

Leggi tutto

Verona. Broker ferisce due collaboratrici e dopo si suicida

Dramma oggi a Verona dove un broker finanziario, Massimo Sivieri, forse a causa di problemi economici, al termine di un’accesa discussione ha ferito con un’arma legalmente posseduta la sua segretaria e una ex collaboratrice che ora esercita in proprio la stessa professione. Le due donne rispettivamente di 44 e 42 anni, si trovano ora in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita, all’ospedale San Bonifacio. Poche ore dopo, il Sivieri, con la stessa arma si è suicidato. Ignote comunque le cause scatenanti del diverbio e del successivo tragico gesto.…

Leggi tutto

Ritrovata Lucia Bellucci, il suo cadavere nel bagagliaio della Bmw dell'ex

Lucia Bellucci, 31 anni, aveva già denunciato il suo ex per stalking, lo aveva denunciato tre volte. Ma non è servito, ancora una volta. E così Vittorio Ciccolini, 44 anni, noto avvocato di Verona, dopo un inutile tentativo di fuga, è stato catturato dai Carabinieri che lo hanno raggiunto nel suo studio. Dove aveva già lasciato alcuni messaggi con scritto “perdonatemi”. Forse l’ipotesi di provare il suicidio, o forse, il tentativo di impietosire il successivo giudizio in tribunale. Lucia è stata trovata nel bagagliaio dell’auto di Ciccolini, parcheggiata all’interno del…

Leggi tutto

MOSE di Venezia: fatture false per oltre 10 milioni di euro

Dalle prime ore di oggi, le Fiamme Gialle dei Nuclei di Polizia Tributaria di Venezia e Padova, su disposizione della Procura della Repubblica di Venezia, stanno eseguendo una vasta operazione nei confronti di società impegnate nei lavori di costruzione del MOSE e nei più importanti lavori pubblici realizzati con il sistema del project financing in Veneto. Sono stati arrestati, con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata all’evasione delle imposte mediante emissione e utilizzo di fatture false, numerosi soggetti. Sono inoltre in corso decine di perquisizioni nei confronti di società del…

Leggi tutto

Treviso. Uccide il padre al culmine di una violenta lite

La tragedia è avvenuta a Treviso, in via Ghirada, zona centro. A morire con almeno sei coltellate è stato Roberto Magri, 45 anni. L’assassino sarebbe stato il figlio, Bruno, di 21 anni. Per cause ancora da accertare fra i due sarebbe sorto un alterco molto violento, tanto che il presunto parricida ha avvisato i Carabinieri dal vicino Pronto Soccorso dove si è recato per farsi medicare alcune ferite alle dita, presumibilmente originate da un precedente scontro fisico. È qui che Bruno ha telefonato alla madre, docente presso l’Università di Padova.…

Leggi tutto

Belluno, GdF scopre imprenditore edile che evade 2 milioni di euro

La denuncia è stata formalizzata dalla Guardia di Finanza nei giorni scorsi, in quattro anni un imprenditore del settore edile ha omesso di dichiarare quasi 2 milioni di euro, evadendo così un’imposta pari a 103 mila euro. L’imprenditore, 30enne è legale rappresentante di due aziende che operano nel campo delle ristrutturazioni edili. Le imprese lavoravano parecchio, attirando così l’occhio “indiscreto” delle Fiamme Gialle. Così, dai controlli incrociati, si è scoperto che ben tre dichiarazioni dei redditi non erano state nemmeno presentate.

Leggi tutto

Non versa Iva per pagare i dipendenti, assolta

Maria Grazia Fedon, imprenditrice 58enne veneta, è stata assolta dal giudice monocratico  d.ssa Tecla Cesaro, del tribunale di Padova, dall’accusa di non aver versato Iva per 69.704 €. La denuncia era stata presentata dall’Agenzia delle Entrate di Padova, e subito impugnata dalla signora che tramite il suo avvocato ha chiesto un regolare processo. Durante il dibattimento imputata e avvocato della difesa hanno dimostrato senza ombra di dubbio che l’impresa andava male (tanto da esser stata poi ceduta ed essere comunque fallita a causa della grave crisi in mano ai nuovi proprietari).…

Leggi tutto

Tampona, travolge 3 persone, non ricorda nulla

Incredibile incidente ieri intorno alle 9 in via Armistizio a Padova. Un uomo 59 enne, direttore di un’agenzia di banca, come in preda a un vero e proprio blackout mentale nell’effettuare un sorpasso, tampona l’auto sorpassata, poi travolge (senza nemmeno vederli) tre operai e prosegue come niente fosse fino al suo ufficio. Dove, poco dopo, è stato raggiunto dalla Polizia Locale che lo tratto in arresto. Renato Astori, 59 anni, come ogni giorno si recava al suo ufficio direttivo presso l’agenzia BNL-BNP Paribàs dentro l’aeroporto Allegri. In località Montegrotto supera…

Leggi tutto

Spresiano, studentesse romene si prostituivano per pagare gli studi

C’era la necessità di pagare i propri studi universitari dietro la “vita” di alcune ragazze romene fermate nel corso di un’operazione contro la prostituzione a Spresiano (Tv). Studentesse universitarie romene in vacanza nella Marca per vendere il loro corpo. Con il denaro di circa un mese di lavoro tornavano in patria e potevano così pagare spese universitarie e affitto per un anno sia per sé stesse che per la famiglia, spesso ignara della provenienza di quei soldi. È questa la vicenda di due giovani straniere di 20 e 21 anni,…

Leggi tutto

Sant’Anna di Chioggia, muore motociclista dopo fatale scontro

Schianto mortale oggi verso le 15 a Sant’Anna di Chioggia, all’altezza del ristorante Baldin. Un’auto guidata da un senegalese si è scontrata con una motocicletta in sella alla quale c’era S.M., un 45enne di Rosolina, in provincia di Rovigo. Inutili i soccorsi del Suem 118. Sul posto gli agenti della polizia locale, impegnati a verbalizzare l’incidente e a regolare il traffico particolarmente intenso. Non sono mancati i disagi in Romea per i rallentamenti. Automobilisti e camionisti sono rimasti intrappolati in una lunga colonna di auto.

Leggi tutto

Quattro giovani morti in incidente nel trevigiano

Il terribile schianto all’alba, sull’auto viaggiavano 5 giovani romeni. Uno solo, il giovane che si trovava alla guida, è sopravvissuto e si trova ricoverato in ospedale in gravi condizioni. Niente da fare invece per Marius Hantig di 21 anni, residente ad Asolo; Ovidin Ilie Hazota di 23 anni, e due sorelle delle quali al momento non si conosce l’età: Uana Maria e Alina Ramona Roman. I cinque giovani viaggiavano su un’auto che per cause ancora da accertare è sbandata finendo contro un muro di recinzione lungo la Strada Provinciale 6, in…

Leggi tutto

Preganziol. Incidente stradale autonomo, un morto e un ferito

L’incidente è avvenuto questa mattina all’alba sul Terraglio. Un’auto, forse a causa di un colpo di sonno del guidatore, è uscita fuori strada poco prima delle 6 andando a schiantarsi contro un ponticello poco fuori dal centro abitato di Preganziol. Subito sul posto i Vigili del Fuoco, la Polizia Stradale e i sanitari del Suem 118. Il passeggero, un ventinovenne di Carbonera, S.R., è stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Ca’ Foncello, non si teme per la vita. Per il guidatore invece, di cui non sono note le generalità,…

Leggi tutto

Mestre: violento nubifragio, vento a 120 Km/h

Diversi i danni che hanno colpito la zona di Mestre oggi, poco dopo le 14, quando per circa 20 minuti un violento nubifragio ha colpito la zona del Miranese scoperchiando il tetto di una palestra a Sant’Angelo di Sala e provocando la caduta di diversi alberi lungo la statale Castellana. Allagamenti si sono registrati a Zelarino, Salzano e Marghera. A Mestre e Martellago sono caduti diversi cornicioni e alberi. Impegnatissimi i Vigili del Fuoco che hanno ricevuto centinaia di chiamate al 115 fino alle 16.30. Ingenti i danni alle colture.…

Leggi tutto

Pradipozzo di Portogruaro, muore barista 25 enne in incidente

Norisa Ulpiana Stanciu, 25 anni, barista di origine rumena domiciliata a Concordia è morta nella notte a seguito di un grave incidente stradale occorso sulla statale 53 “Postumia”. Norisa per cause da accertare, forte per l’asfalto reso viscido dalla pioggia, ha perso il controllo della sua auto finendo contro un muretto. Malgrado il rapido intervento di Carabinieri, Vigili del Fuoco e 118 per la giovane non c’è stato nulla da fare. La giovane rumena era residente a Pravisdmomini (Pordenone).  

Leggi tutto

Acque arancioni al Lido di Venezia. Mistero

Ieri mattina, poco dopo le dieci, uno strano fenomeno si è verificato nelle acque del Lido di Venezia, nella zona dei Murazzi. Vari tratti di costa con diverse intensità di sono colorate di uno strano colore arancione. In sospensione una ancora non identificata sostanza fluorescente ha allarmato bagnanti e autorità. Intorno a mezzogiorno una verifica dei Vigili del Fuoco che hanno prelevato alcuni campioni di sostanza mista all’acqua. La natura del fenomeno non è stata però ancora individuata. Anche se qualcuno pensa alla natura mucillaginosa del fenomeno.  

Leggi tutto

Droga: a Venezia il traffico è in mano agli albanesi

Due bande di albanesi specializzate nel traffico di cocaina sono state scoperte dalla Polizia a Venezia. All’alba di questa mattina gli agenti hanno arrestato 11 persone. L’indagine, iniziata nel 2010, ha permesso al commissariato di San Marco di accertare un consistente traffico di cocaina nel centro storico di Venezia. Gli albanesi facevano affidamento su due veneziani che, in autonomia, ognuno ignorando l’esistenza dell’altro, spacciavano la droga ai loro conoscenti. Tutti italiani i clienti di varia estrazione sociale, dagli studenti agli imprenditori. Le due organizzazioni, che si muovevano anche in alcuni…

Leggi tutto