Salvatore Damaggio la “Leggenda del Pasubio”

di Giuseppe Stefano Proiti   Monte Pasubio, 2 luglio 1916  «Salvatore Damaggio comandante di una Sezione Mitragliatrici, durante un intenso bombardamento nemico che sconvolse gli appostamenti della Sezione, seppe, con mirabile fermezza, subitamente rimettere in efficienza le armi. Fu pronto ad aprire il fuoco e a ben dirigerlo contro gli avversari che muovevano all’attacco, tanto che, per le gravi perdite subite, furono costretti a fermarsi e quindi a retrocedere. L’azione condotta in un momento decisivo per le sorti della battaglia, contribuì in modo determinante a mantenere in mano italiana “Il…

Leggi tutto

Randazzo: Memorie che vissero

di Guido Di Stefano A volte qualche giovane di grande e sensibile intelletto riesce a compiere quelle azioni che esulano dalla mente di tanti canuti “saggi”: salvare le memorie che vissero e che, per inesplicati motivi, furono “sepolte” e destinate all’oblio e al macero o (a volte) mimetizzate (anche a vista) nelle opere murarie.

Leggi tutto

Le radici della Sicilia “moderna”

Di Carlo Barbagallo   Da dove nasce la Sicilia moderna, quella di oggi, cioè? Non dobbiamo andare, in fin dei conti, troppo lontano: la Sicilia d’oggi “nasce” con la concessione da parte dello Stato Italiano dell’Autonomia Speciale, nel… del 1946. Ma perché alla Sicilia venne concessa un’Autonomia Speciale? Perché avvenimenti burrascosi l’avevano preceduta all’indomani dello sbarco angloamericano nell’Isola, in quel non lontano luglio del 1943, e subito dopo, e durante, l’occupazione militare da parte dei nemici che diventeranno alleati dopo la caduta di Mussolini.

Leggi tutto

In un libro inglese per la prima volta appare il nome di Antonio Canepa

Di Salvo Barbagallo   Ci siamo occupati spesso dell’Indipendentismo Siciliano degli Anni Quaranta e, soprattutto, dell’emblematica figura di Antonio Canepa, ideatore e capo dell’EVIS, l’Esercito volontario Indipendenza Siciliana. Chi ha seguito quelle vicende è a conoscenza che poche sono le testimonianze documentali ufficiali su Antonio Canepa, professore all’Università di Catania, antifascista, fascista, sabotare al servizio degli inglesi, capo di guerriglieri che animarono una prima Resistenza al nazifascismo In Sicilia. Nessun riscontro neghi archivi nazionali di Gran Bretagna su questo personaggio: “Purtroppo, la stragrande maggioranza dei file SOE operativi non sono…

Leggi tutto

25 anni fa cadeva il Muro di Berlino

Di Luigi Asero Chi ricorda la caduta del Muro di Berlino? La globalizzazione, i mille e mille avvenimenti che hanno caratterizzato questi ultimi 25 anni probabilmente metteranno in secondo piano un evento che a ragione può considerarsi una svolta nella vita dell’Europa, dell’Occidente e del mondo intero. Oggi l’attenzione è puntata sulle stragi che compie l’ISIS e sulla destabilizzazione del Medio Oriente e dell’area del Mediterraneo. Ma 25 anni addietro, il 9 novembre del 1989, si verificò “qualcosa” che nessuno aveva previsto: la fine del comunismo e la fine della…

Leggi tutto

Mascalucia e Pedara ricordano la ribellione ai nazisti nell’agosto del ‘43

Di Salvo Barbagallo C’è una memoria volutamente cancellata dalla storiografia ufficiale degli ultimi settant’anni. Una memoria senza la quale non si può comprendere il presente che si vive, né ipotizzare lo scenario di un futuro. E la memoria che riguarda la Sicilia degli Anni ’40-’45 è il presupposto che può spiegare i mutamenti e non le “trasformazioni” che ha avuto l’Italia dal dopoguerra ad oggi, i nuovi assetti dell’Europa, la perenne instabilità delle nazioni dell’area del Mediterraneo. Qualche marginale fiammella si accende nel nulla per spegnersi subito nell’indifferenza generale:

Leggi tutto