Matera Capitale europea della Cultura

[AdnKronos]

 

È stato il giorno della festa per Matera, ufficialmente Capitale europea della Cultura 2019. Nella città dei Sassi, per le cerimonie di inaugurazione, presenti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

“Questo è un giorno importante per Matera, per l’Italia – dice il Capo dello Stato -. Per l’Europa, che dimostra di saper riconoscere e valorizzare le sue culture. Giorno di orgoglio per l’Italia che vede una delle sue eccellenze all’attenzione dell’intero Continente” aggiunge alla cerimonia di inaugurazione.

“Pur nelle sue specifiche e importanti diversità, il nostro Continente è stato capace di dare al mondo un grande patrimonio condiviso di civiltà e di risorse, tanto da far risultare nella storia – e tuttora – indispensabile il suo contributo protagonista per il futuro stesso della intera comunità umana” afferma il presidente della Repubblica.

“Matera – prosegue Mattarella – è un esempio di quanto l’Europa debba alla preziosa originalità di luoghi così straordinari e ricchi di fascino. Di quanto la fatica e il genio di una comunità siano riusciti a produrre, e si coglie anche il legame con un cammino più grande, quello dei popoli europei, orientato da valori comuni; da una cultura che è sempre più feconda e che ha consentito a tutti noi europei di compiere passi decisivi verso la libertà, la pace, il benessere”.

Matera è “anche un simbolo del Mezzogiorno italiano che vuole innovare e crescere, sanando fratture e sollecitando iniziative. Matera è simbolo anche dei vari Sud d’Europa, così importanti per il Continente, perché nel Mediterraneo si giocheranno partite decisive per il suo destino e per quello del pianeta” dice il capo dello Stato, che conclude: “Essere europei è, oggi, parte ineliminabile delle nostre stesse identità nazionali”.

CONTE – Per il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, “da questo sole deve partire la riscossa di Matera e del Sud“, ha detto parlando ai cronisti appena arrivato nella Cava del Sole per l’inaugurazione ufficiale. “A Matera – ha aggiunto durante il suo discorso – spetta una grande responsabilità, è la prima cittadina del sud capitale europea della Cultura, una scelta che riveste un significato ben oltre il riconoscimento del valore e delle potenzialità di una città e di un territorio, è l’occasione per tutto il Meridione che da Matera è simbolicamente rappresentato, una opportunità per lanciare un progetto ampio che coinvolga il Sud in una più ambiziosa politica culturale, economica e sociale”.

“La bellezza di Matera – ha continuato – è esplosa naturalmente quale esito imprevisto di molteplici fattori, frutto più di assenze che di presenze”; “eppure da queste assenze è sorto un luogo di una bellezza senza tempo”. Per Conte, la città “offre una grande lezione sul più profondo significato della dimensione estetica”, una “bellezza ineguale che il mondo ci invidia, forse perché opera corale di un popolo che l’ha modellata sulla propria esistenza, sulla propria pelle, con la quotidiana fatica del vivere”.

“Dal riscatto di Matera parta il riscatto dell’intero Sud, perché il futuro sia qui e ora, è questa la nostra ambizione”, ha spiegato ancora il premier, che ha promesso: “Il governo realizzerà investimenti a fronte di progetti sostenibili, innovativi, plausibili. Nei prossimi giorni partiranno le cabine di regia, strutture tecniche, i comuni potranno investire i soldi predisposti e partirà un grande piano per mettere in sicurezza il territorio”. Conte ha tra l’altro annunciato che “ci sarà anche un contratto di Sviluppo per la Basilicata, nonché politiche attive di sostegno soprattutto dove il disagio sociale ha prodotto sfiducia e rassegnazione”.

Presente anche il ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli: “Stiamo parlando con La Scala per fare qualcosa a Matera. La Scala mi ha spiegato che c’è la possibilità di fare a distanza, fuori Milano, dei pezzi di opera, opere condensate quindi, che durano un’oretta invece di tre ore”, ha detto. Per la Cava il Mibac ha investito 5 milioni di euro, al fine di renderla agibile in modo stabile per i grandi eventi all’aperto e per eventi di ogni tipo al chiuso, all’interno del nuovo centro polifunzionale.

Ed è standing ovation per il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggiero, alla Cava del Sole assieme a Conte: “Accoglieremo i turisti con il sorriso della fierezza – ha esordito in apertura -. Qui c’è il modello di un turismo vincente. Matera – ha detto commosso il primo cittadino -, dalla vergogna nazionale al riscatto”.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.