Pietro Agen: Default Comune di Catania? Per spese fuori bilancio

Nel periodico incontro con il Presidente della Camera di Commercio del Sud Est, dottor Pietro Agen, inevitabile parlare dello stato in cui si trova il Comune di Catania, ormai all’attenzione nazionale anche a seguito della trasmissione Report andata in onda ieri su Rai3. Non appare semplicistica l’analisi di Agen che sostiene innanzitutto che il “default” è stato provocato principalmente dalla spese fuori bilancio sostenute dal Comune. La crisi non è certo nuova, ma risale ad anni e anni prima. “Le responsabilità? Non solo degli amministratori che si sono succeduti nel tempo, ma anche degli stessi cittadini. Basta osservare gli indici negativi delle riscossioni per rendersene conto, e come molti servizi per la collettività non vengono pagati”.

Ma questo momento di crisi, che peserà principalmente sulle imprese che vantano crediti dal Comune, sostiene Pietro Agen, “può essere un momento di opportunità per ripartire e mutare il corso dell’immediato futuro. L’attuale amministrazione, per esempio, è impegnata con la Camera di Commercio del Sud Est per realizzare il Polo Fieristico. Ciò che serve agli amministratori è una rigorosa analisi su ciò che si deve fare e su ciò che non deve essere fatto”.

 

A seguire, l’intervista di Salvo Barbagallo a Pietro Agen

Riprese audio, video, servizio web di Luigi Asero

Potresti voler leggere anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.