Pietro Agen: piove dentro l’aerostazione per carenze ataviche, ma Catania è anche il nuovo Centro Fieristico

Piove all’interno dell’aerostazione di Catania? Struttura carente sin dalle origini. E anche tante altre insufficienze nella nuova aerostazione dello scalo etneo”. Così il presidente della Camera di Commercio del Sud Est, dottor Pietro Agen discutendo nel corso del periodico incontro con “La Voce dell’Isola” e “Catania Oggi” sull’immagine che l’aeroporto di Fontanarossa ha offerto a migliaia di passeggeri nei recenti giorni di forte pioggia: secchi sparsi ovunque per raccogliere l’acqua che veniva giù dalla copertura della tanto magnificata aerostazione. Agen non risparmia critiche, motivando punto per punto le disfunzioni che oggi registra lo scalo, proprio nella delicata fase di grande espansione del traffico passeggeri, proprio nella delicata fase in cui si è messo in moto il crono programma per la privatizzazione della società di gestione.

Pietro Agen e Salvo Barbagallo

Ma è tutto negativo quanto accade in Sicilia, a Catania, in particolare? “No, non è così. A Catania, per esempio, si è avviata la realizzazione del Centro Fieristico, sottolinea – Pietro Agen – il cui sito è all’ingresso di Catania, all’interno dell’attuale Centro Commerciale all’Ingrosso di Bicocca, che da sabato prossimo e per tutto novembre terrà una prima Fiera, in uno spazio di novemila metri. Inoltre – aggiunge Agen – sono in corso le pratiche tra Comune di Catania e Camera di Commercio del Sud Est per costituire la società Ente Fiera. Per il programma delle attività abbiamo già ventidue prenotazioni di partecipazione fieristiche…”.


A seguire, l’intervista di Salvo Barbagallo a Pietro Agen.

Riprese audio, video e web di Luigi Asero

Potresti voler leggere anche

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.