Presidenza RAI, Marcello Foa “ko”, bocciato da FI, PD e Leu

Marcello Foa, incaricato dal cda Rai di fare il presidente dell’azienda, è stato invece bocciato dalla Commissione di vigilanza Rai. Ad esprimere parere favorevole soltanto 22 parlamentari, una scheda bianca e nessun voto contrario poiché i commissari di Pd, Fi e Leu non hanno proprio ritirato la scheda. In sostanza la maggioranza dei due terzi necessaria per il parere favorevole non è stata raggiunta, essendo pari a 27 voti favorevoli. Al momento sembra poi che un parlamentare dei Cinque stelle non abbia votato. La nomina di Foa, dopo l’ok a maggioranza di ieri nel cda Rai, non è efficace: la legge prevede infatti il parere vincolante della Vigilanza, a maggioranza di due terzi (quindi 27 voti su 40), per la ratifica definitiva.

Come aveva preannunciato ieri sul quotidiano La Stampa Alessandro Di Matteo “La resa dei conti” era prevista per questa mattina, alle 8.30, quando appunto la Commissione parlamentare di Vigilanza Rai si riuniva per votare presidente e amministratore delegato indicati ieri dal Consiglio di amministrazione. Solo in quel momento si poteva comprendere se avessero sortito qualche effetto i contatti che Matteo Salvini avrebbe avuto con Silvio Berlusconi ieri sera, anche se le prime indiscrezioni parlavano di fumata nera. Ora la rottura definitiva tra Forza Italia e Lega appare inevitabile, tranne che in campo vengano poste nuove (e improbabili) alchimie di accordi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: