Ancora gravissime le condizioni del motociclista del Giro d’Italia investito

Permane la gravità delle condizioni del motociclista assegnato al servizio d’ordine del Giro d’Italia investito da un automobilista che ha preferito ignorare i divieti e le transenne poste a protezione del circuito.

Leonardo D’Amico, il 48 enne investito, in un primo tempo erroneamente dato per deceduto, è ricoverato in sala rianimazione all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta ed è stato sottoposto a due delicatissimi interventi neurochirurgici per bloccare l’emorragia cerebrale. Adesso è in coma farmacologico. Oltre il gravissimo trauma cranico avrebbe riportato anche la frattura a ben dodici costole.

L’investitore intanto, il sessantenne Gaetano Agozzino, è stato arrestato con l’accusa di lesioni colpose gravissime e resistenza a pubblico ufficiale. Gli sono stati comunque concessi gli arresti domiciliari.

Rispondi

Pin It on Pinterest

Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: