Presentati i 3 candidati a sindaco di Francavilla di Sicilia

di Nello Cristaudo

 

Sono state presentate  ufficialmente le candidature alla carica di sindaco del comune di Francavilla di Sicilia e delle liste di consiglieri a sostegno  che concorreranno nella prossima tornata elettorale dell’11 giugno. Infatti, entro le ore 12 di ieri (17/05/17), termine ultimo per la presentazione presso gli uffici elettorali dei comuni interessati al rinnovo delle amministrazioni locali, nella sede del palazzo municipale di piazza Annunziata si sono ritrovati i tre candidati a sindaco: Pasquale Monea, sindaco uscente, con la sua lista denominata “Scriviamo insieme il futuro Monea Sindaco”, Rosa Giuffrida con la sua compagine chiamata “Insieme si Può Giuffrida Sindaco”  e Vincenzo Pulizzi con la sua squadra detta “La Svolta per Francavilla di Sicilia Pulizzi Sindaco”  .

La  compagine dell’attuale  primo cittadino  è capeggiata da Alessandro Vaccaro, già Presidente del Civico Consesso, scioltosi tre anni fa dopo che i consiglieri non approvarono il bilancio. Per cui in questi anni il comune ha avuto, a posto del Consiglio comunale, un commissario regionale. Assessori designati della lista di Monea sono Francesco Bruno – ex vice sindaco in passato e consigliere comunale – e Lucia Camuglia, per molteplice legislature, sino all’ultima, consigliere comunale.

Per quanto riguarda, invece, la lista di Rosa Giuffrida, è guidata dall’ex sindaco Salvatore Nuciforo mentre sono stati nominati assessori Venera Puglisi – consigliere comunale nel Civico Consesso poi scioltosi – e Antonino Scuderi al suo primo incarico politico.

Mentre per la “Svolta” di Vincenzo Pulizzi, è stato individuato come capolista il trentottenne Marchese Antonino detto Nino, alla sua prima esperienza d’impegno politico-amministrativo , e come assessori sono stati designati Malatino Salvatore e Silvestro Melania entrambi alla loro prima responsabilità amministrativa.

I tre candidati a sindaco hanno, almeno nelle intenzioni, tutti a cuore le sorti del centro alcantarino e mettono in campo, nei vari programmi presentati, iniziative atte a far sviluppare socialmente, economicamente e turisticamente Francavilla.  Ma queste elezioni si caratterizzano per la presenza del gentil sesso nelle composizioni delle liste che, come prevede la legge elettorale, deve essere almeno un terzo dei candidati a consigliere, per Francavilla almeno quattro avendone assegnati dalla legge solo 12 consiglieri. Inoltre, è la prima volta in assoluto che vi è un candidato sindaco donna, cosa mai successa prima nella storia comunale francavillese, la quale nella sua lista ha ben cinque candidate consigliere.

Di seguito ecco l’elenco dei candidati a sindaco con i relativi consiglieri comunali:

Candidato sindaco Monea Pasquale, lista: Vaccaro Alessandro, Bardaro Salvatore detto Salvo, Belfiore Armando, Di Natale Elisabetta detta Lisa, Lombardo Carmela detta Melania, Orlando Francesco detto Franco, Puglisi Salvatore, Rigano Ferdinando, Russotti Angelo, Scuderi Antonia detta Antonella,Vaccaro Mariacatena.


Candidato a sindaco Giuffrida Rosa, lista: Nuciforo Salvatore detto Salvo, Amordeluso Ylenia Maria, Currò Gaetano, Di Francesco Antonino detto postino, Nuzzo Carmela detta Meluccia, Puglisi Carmelo, Puglisi Venera detta Maria, Raccuia Vincenza detta Enza, Raspa Antonino, Sgarlata Filippo, Silvestro Maria Ausilia, Vaccaro Giuseppe.


Candidato a sindaco Pulizzi Vincenzo, lista: Marchese Antonino detto Nino, Alexandru Viorica Elena, Anzalone Giovanni, Bruno Domenico, Cipolla Alessandra, Da Campo Andrea, D’Aprile Gianfranco, Ferrara Giuseppina detta Giusi, Grifò Filippo, Lucisano Gianfranco, Musumeci Isidoro, Oliveri Maria.


Da queste elezioni, la gente si aspetta un cambio di rotta, un processo di evoluzione nel governo della città per progettare e realizzare il futuro di una comunità, immaginando il fattibile e non cose avveniristiche. Si tratta di una vera e propria sfida che, mediante una seria ed interessante programmazione, riesca a dare  ossigeno alle aspettative dei cittadini a cui spesso sono stati chiesti sacrifici. Auspichiamo una campagna elettorale condotta all’insegna del fair play, senza toni esasperati, senza ingiurie, ma con la convinzione che i valori  come l’amicizia, la dignità e l’onestà siano  irrinunciabili e non trattabili.

Le foto dei tre candidati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest