MUOS, il nuovo e più sofisticato sistema di spionaggio?

di Salvo Barbagallo

 

Li teniamo in casa come “alleati” e li teniamo armati (anche con bombe nucleari), sono alleati ma spiano tutto e tutti, compresi “noi” italiani: sono gli “amici yenkee”, quelli che vengono d’Oltre Oceano, dagli Stati Uniti di Obama, di Clinton, di Reagan (eccetera) e ora di Trump. Consentiamo loro di installare sul territorio nazionale basi fortemente presidiate da marines e fortemente equipaggiate con ogni tipo di armi. Poi…poi ci meravigliamo che ci spiano anche attraverso i televisori e ogni utensile casalingo, o attraverso i telefonini. Oppure ci meravigliamo e reclamiamo (si fa per dire) se spiano anche gli apparati dello Stato. È il lavoro “istituzionale” che compiono “normalmente” tutti i Servizi segreti del mondo, da che mondo è mondo.

Come ha scritto ieri (7 marzo) sul nostro giornale Luigi Asero, ora Wikileaks apre un nuovo fronte, pubblicando nuovi documenti secretati secondo cui la CIA avrebbe sfruttato un ampio programma di hackeraggio attraverso un vero e proprio arsenale di malware e cyber-armi grazie alle quali intercetterebbe smartphone di ogni marca appartenenti ad aziende americane ed europee (solo aziende?) e addirittura anche i recenti schermi tv della Samsung. In tutti i casi sarebbero attivati segretamente i microfoni incorporati negli apparecchi, mettendo a rischio la segretezza di molti top manager, politici (…).

L’impianto Echelon in Gran Bretagna

Ci meravigliamo….!

Memoria corta di tutti (o quasi tutti), ormai ignorato da anni il sistema Echelon. È utile rinfrescare la memoria. Echelon è un nome in codice che si riferisce ad una rete informatica capace di controllare l’intero globo e di intercettare, selezionare e registrare ogni forma di comunicazione elettronica. È composta da satelliti artificiali, super computer (definiti dizionari) e un certo numero di stazioni a terra in grado di ricevere informazioni dai satelliti artificiali presenti in orbita. Esistono molti sistemi di spionaggio, ma la generalità di Echelon sta negli obiettivi che non sono solo militari, ma anche civili, come ad esempio governi, ambasciate, cittadini comuni di qualsiasi Paese. La Rete Echelon indica il sistema mondiale d’intercettazione delle comunicazioni private e pubbliche. Con Echelon si provvede alla raccolta di signal intelligence (SIGINT) e analisi dei segnali gestita per conto dei cinque stati firmatari dell’accordo UKUSA di sicurezza (Australia, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito e gli Stati Uniti, noto come AUSCANNZUKUS o cinque occhi). Echelon è stato anche descritto come l’unico sistema software che controlla il download e la diffusione della intercettazione di comunicazioni via satellite. Echelon è composto da almeno 11 stazioni a terra presenti nei paesi appartenenti al patto UKUSA, da un certo numero di computer dizionari e una rete satellitare in grado di spiare le comunicazioni. Due le stazioni Echelon in Europa (per quel che è noto), una in Gran Bretagna e una in Germania, entrambe gestite dalla CIA statunitense. Il sistema Echelon è in funzione sin dai prini Anni Novanta.

Il MUOS di Niscemi

Ci meravigliamo…!

E, infatti, non si parla più da tempo del MUOS di Niscemi, il “Muos” definito un “sistema di telecomunicazioni via satellite” che già (per sua natura) ha scopi militari. A chi appartiene il MUOS? Domanda ridicola: ma agli USA! Quali sono (e saranno) le reali funzioni di questo apparato? Fra queste funzioni (magari, funzioni “periferiche”…) saranno contemplate presumibilmente anche quelle dello spionaggio a 360 gradi.

Ci meravigliamo perché la CIA spia tutti? Però nessuno da parte governativa italiana (nazionale o regionale che si dica) ha mai posto un ostacolo alla realizzazione del MUOS e alla sua (ignota) operatività.

Ci lamentiamo che la nostra “privacy” viene sistematicamente violentata? Le lamentele non portano da nessuna parte… Ci piace però ricordare che la democrazia è costruita su diritti che prevalgono su qualsiasi interesse collettivo, individuale, economico, politico e di sicurezza. E pur tuttavia le agenzie “tipo” CIA (e quante altre?) deliberatamente ignorano i principi che (solo in teoria…) sono chiamate a difendere.

Centro di controllo Echelon in Gran Bretagna

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.