Concluso il 3° Festival Internazionale dell’Etna di Scacchi

La Cerimonia di premiazione di Venerdì 9 dicembre, alla presenza del Presidente del CSS Dante Finocchiaro, ha concluso il 3° Festival Internazionale dell’Etna che anche quest’anno ha offerto agli scacchisti siciliani l’occasione di confrontarsi con giocatori di livello internazionale di grande esperienza e livello tecnico.

L’Open A, a cui hanno partecipato 20 giocatori, ha visto primeggiare il GM polacco Artur Jakubiec, che ha prevalso per spareggio tecnico sul GM ucraino Yuri Solodovnichenko; il GM serbo Dusan Popovic si è aggiudicato il terzo posto a mezza lunghezza dal vincitore. Al quarto posto, attardato dall’ingresso al secondo turno che lo ha costretto a rimontare la classifica, il GM russo Oleg Korneev. Fin qui tutto secondo pronostico.

Le sorprese arrivano dal 5° posto in poi dove troviamo con pt. 6/9 il maestro della Kodokan Messina Andrea Favaloro; al 6° posto, con lo stesso punteggio, il neo maestro FSI Gaetano Grasso del Centro Etna Scacchi (CT); al 7° il CM maltese Patrick Zerafa autore di un ottimo torneo; a chiudere la Top Ten, il CM Luca Varriale e il M FSI Michel Bifulco del CPS Palermo con 5/6 ed il FM catanese Alessandro Santagati del Pedone Isolano (PA).

Da sottolineare la straordinaria prestazione di Andrea Favaloro, che in virtù di un torneo pressoché perfetto, ottiene la sua prima norma di Maestro Internazionale ed un Elo Live rating ormai prossimo ai 2300 punti necessari per il titolo di FM. Andrea, migliore giocatore italiano dell’Open A, vince anche il soggiorno completo gratuito all’8° FI “Terre degli Elimi” che si disputerà nell’estate 2017 ad Erice.

Il CM Gaetano Grasso conquista meritatamente il titolo di Maestro FSI con una condotta di gara costante e di alto livello che culmina nella vittoria ai danni del GM Korneev.

Congratulazioni inoltre al 1N calabrese Massimo Tricomi che ottiene il titolo di CM.

Fra i premiati anche il CM Luca Varriale (miglior Under 20), la WIM Edyta Jakubiec (miglior giocatrice) ed il MI Ljubisavljevic (miglior over 60).

L’Open B, tutto siciliano, è dominato dal giovane 1N Paolo di Mauro del Galatea Scacchi di Acireale, che chiude imbattuto con 7 vittorie e due patte; completano il podio, l’atro 1N acirealese Giovanni Sposito ed il 1N Simonpietro Spina dell’Accademia Pietro Carrera di Catania.

Premiati anche Alfio Russo (4°) ed Ignazio Giuffrida (5°); Andrea Musso (miglior U20); Giovanni Mendola (miglior U16); Salvatore Zuccarotto (miglior Over60) e Giulia Bandieramonte (miglior giocatrice).

Infine l’Open C, che ha visto purtroppo solo 9 giocatori al via, è dominato dal catanese del Centro Etna Scacchi Roberto Arangio che precede Simone Mendola e Rosario Scuderi.

Per i risultati finali e tutti i dati dei tornei consultare www.etnascacchi.comI Premi speciali, tre vouchers per l’accesso gratuito alle risorse di Chess Openings 24/7 offerti dalla WGM Sanja Vuksanovic fondatrice del portale web, vanno ad Andrea Musso, Giovanni Mendola e Roberto Arangio.

Gli organizzatori hanno offerto gratuitamente due incontri didattici di notevole livello che si sono svolti nelle serate di Lunedì 5 e Mercoledì 7 dicembre presso la sala Vulcano dell’Hotel Biancaneve.

Il GM Solodovnichenko ha intrattenuto con grande successo, in lingua inglese, circa 30 scacchisti siciliani fra cui Santagati, Favaloro, Bifulco, Varriale, Grasso, Guccione ed altri, sul tema “Creatività e immaginazione nel gioco degli scacchi”.

Entusiasti anche i circa 20 spettatori della lezione in spagnolo del GM Oleg Korneev sulla preparazione casalinga che ogni scacchista dovrebbe avere prima di partecipare ad un torneo.

Infine alcune considerazione finali: il festival etneo ha fatto registrare indubbiamente un sensibile calo di partecipazione dovuto probabilmente al passaggio ai 9 turni e quindi al prolungarsi del periodo di soggiorno ed alla concomitanza di un’altra manifestazione di grande rilievo. Noi organizzatori non pensiamo certamente a sabotaggi o altre scemenze del genere. Lasciamo ai soliti

immancabili stupidi disfattisti tali illuminate considerazioni.

È peraltro innegabile che la manifestazione di Nicolosi, resta pur sempre il secondo evento internazionale isolano e, grazie agli sforzi economici ed alla generosità organizzativa della prof. Agata Campisi ed alla collaborazione degli “Amici della Scacchiera di Erice”, i giovani talenti siciliani continuano ad avere l’occasione di confrontarsi con grandi giocatori stranieri ogni anno diversi e scelti accuratamente.

La nostra soddisfazione per la norma di IM ottenuta da Andrea e per il titolo di Gaetano, di conseguenza, è grandissima, ci rende felici ed orgogliosi e ci ripaga di ogni sforzo.

Ci auguriamo, per il bene del movimento scacchistico siciliano, che in futuro altre società isolane promuovano festival di questo livello necessari al progresso tecnico e agonistico dei nostri giocatori.

Un grazie sincero, in primo luogo, all’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana che ha patrocinato la nostra manifestazione; al Comune di Nicolosi, al C.U.S. Catania, alle Associazioni dilettantistiche “Circolo Palermitano Scacchi” e “Leonardo” che ci hanno supportato con fiducia ed amicizia ed, infine, a tutti i partecipanti.

Arrivederci alla prossima edizione!!

Alessandro Monaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest