Astènia “Fa Che Sia Tutto Diverso”

di Valeria C. Giuffrida

"Crediti foto: Matteo Casilli"

Gli Astènia sono un gruppo di quattro ragazzi che hanno dimostrato una grande grinta.

Seguendo l’ iter corretto della gavetta e non del facile successo fine a se stesso, sono arrivati alla pubblicazione del loro EP “Fa che sia tutto diverso”, un lavoro di grande qualità che ci consegna una band di ottimo livello e del quale, siamo certi, sentiremo parlare per molto, molto tempo.

A dimostrazione della loro grinta, gli Astènia, hanno trovato dei produttori grintosi quanto loro i Velvet e … il resto è storia raccontata per loro stessa parola.

"Crediti foto: Matteo Casilli"

Partiamo dall’inizio e facciamo conoscere tutto degli Astènia al pubblico, innanzitutto perché proprio “Astènia”?
Ci piaceva il suono della parola, abbiamo preso il termine Astenia cambiandone un accento e facendolo diventare Astènia, proprio in contrasto con il termine medico che indica tutto il contrario di quello che è la nostra musica.

"Crediti foto: Matteo Casilli"

È uscito il vostro ep “Fa Che Sia Tutto Diverso”, in cosa sono diversi gli Astènia?
Nel modo di rapportarsi alle cose che ci capitano. Siamo meno pigri. Bisognerebbe essere sempre ricettivi nei confronti di ciò che accade intorno a noi per saper rinnovarsi continuamente. Ogni giorno è un punto di partenza.

“Fa che sia tutto diverso” è anche il vostro primo lavoro, per cui, il vostro bigliettino da visita, cosa sperate arrivi a chi vi ascolta per la prima volta?
Ci piacerebbe che arrivasse il messaggio di cambiamento che è alla base di tutti i brani che compongono questo EP. Ogni momento è quello giusto per rivoluzionare tutto, per reagire e cambiare ciò che non ci fa stare bene.

"Crediti foto: Matteo Casilli"

L’uscita dell’ep è stato anticipato dal singolo “Un Giorno Nuovo”. l’ Ep si chiama “Fa che sia tutto diverso”, una scelta totale all’ insegna del rinnovamento, della rinascita del cambiamento, come mai avete scelto proprio “Un giorno nuovo” come singolo?
Con “Un Giorno Nuovo” volevamo esprimere proprio questi concetti.  Musicalmente parlando, inoltre, il brano in questione ci è sembrato il più adatto a rappresentare il cambiamento e la nuova strada che abbiamo intrapreso. Strada che continua con “Nel Tuo Disordine” che è il singolo in rotazione radiofonica in questo periodo.

Il video è stato girato da Fabio Gandolfi un giovane regista romano, come è nato il vostro incontro e perchè la vostra scelta è caduta proprio su Gandolfi?
Fabio è un giovane registra di talento che abbiamo avuto la fortuna di conoscere qualche tempo fa in uno dei tanti locali di Roma. Amiamo lavorare con persone motivate e che hanno “fame” come l’abbiamo noi.  E’ bello vedere la passione con la quale si cimenta nel proprio lavoro, ed è sicuramente questo che ci ha spinto a rivolgerci a lui per il nostro primo video.

"Crediti foto: Matteo Casilli"

Il vostro EP è stato prodotto dai Velvet, come è nata questa collaborazione?
Tutto è iniziato nel backstage dei loro concerti. Noi portavamo spesso le nostre demo dietro le quinte dei loro live per avere un parere sulla nostra musica. Un giorno poi è arrivata la chiamata da Cosecomuni e da lì è cominciata la nostra collaborazione.

Cosa ne pensate del potere dei media oggi, specialmente di canali musicali vari o delle radio che possono decidere in modo arbitrario le sorti di un artista?
Sicuramente chi c’è dietro ai vari media oggi può ancora decidere le sorti di un artista. C’è da dire, però, che questo potere ultimamente è diminuito grazie ad internet e soprattutto grazie ai vari social network che permettono la scoperta e la condivisione di nuove realtà musicali e non solo.

Talent show, avete mai pensato di parteciparvi?
Assolutamente no. Personalmente non li amo affatto. In questo momento avremmo bisogno di persone che scrivono, vivono e poi suonano la loro musica anziché di interpreti di cover.

Progetti per l’ estate? Andrete in tour?
Stiamo scrivendo del nuovo materiale e contestualmente abbiamo in programma delle date che ancora non possiamo svelare. Vi invitiamo quindi a visitare i nostri portali presenti sul web a cominciare dal nostro sito ufficiale www.astenia.it. Vi aspettiamo!

“Crediti foto: Matteo Casilli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Close